But first

by

 

Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore.

Italo Calvino

 

N

on so bene da cosa partire. Vorrei raccontarvi tante, troppe, cose. Eppure non riesco, seppur sforzandomi, a trovare le parole più adatte. Come si fa ad esternare un sentimento? Ci sono tanti modi, a mio parere. La scrittura è uno di questi. Tante volte, lo è stata per me.

Io sono Mia e forse qualcuno di voi, sicuramente, si sarà ritrovato qui a leggere di una nuova avventura cominciata lo scorso 22 Aprile. Per una serie di sfortunati (chiamatela pure sfiga!) eventi, ho deciso di fermarmi. E “l’auto-eliminazione” del blog è stato visto più che come l’ennesima sfiga, un segno del destino che così doveva andare.

Eppure se c’è una cosa in cui sono stata costante crescendo, è la testardaggine. Eh si, lo ero da piccola e lo sono tuttora. Così, nel modo più razionale che potessi, ho preso tempo. Per riflettere, per staccare la spina e soprattutto per tornare.

Gli addii non mi sono mai piaciuti, figurarsi per qualcosa che a modo suo mi aveva dato così tante soddisfazioni. Arrendermi non fa per me. 

Leggerete queste parole come preambolo di un contenitore tutto nuovo di idee, pensieri sparsi e fotografie.

Io sono Mia, fotografa per passione e per lavoro. E questo spazio virtuale ne è e sarà una rappresentazione: progetti fotografici, spiegazioni tecniche, tutorial e tanto altro. Questo è quello che aspettavo di fare da tempo. Ma ho deciso di farlo a modo mio, senza forzarmi, perché si sa le cose spontanee sono sempre le più belle.

A voi,
buon anno nuovo.

ADD ME ON

 

 

I am not sure how to start. I would tell you many things. But I can’t find the most appropriate words. How do you express your feelings? In my opinion, there are many ways. For me, writing is one of these. Many times, it was for me.
I’m Mia, and maybe some of you, surely,known about me and my last adventure began last April 22. For a series of unfortunate (call it bad luck!) events, I decided to stop.

But if there is one thing in which I was constantly growing, it is stubbornness. So, as rationally as I could, I took time. To reflect, to take a break and above all to return.

I never like say “goodbye”. I don’t give up so easily!

So I’m Mia, a photographer for passion and work. And this virtual space is and will be a representation: photo projects, technical explanations, tutorials and much more. This is what I was expecting to do for some time. But I decided to do it in my way, without forcing me, because you know the wild things are always the most beautiful.

To you,
Happy New Year.

No Comments Yet.

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *